++ULTIM'ORA++"Slitta il referendum COSTITUZIONE".Mattarella, verso la mossa clamorosa!

La scorsa settimana il quotidiano La Stampa aveva anticipato, in un retroscena, la presunta intenzione diMatteo Renzi di far slittare il referendum costituzionale. Una possibilità che il premier starebbe seriamente valutando dopo la batosta alle amministrative. Una strategia per prendere tempo e cercare di invertire le indicazioni che emergono dai sondaggi, ovvero che il fronte del "no" sarebbe in netto vantaggio. E se perdesse quel referendum, per il premier potrebbe essere la fine: fu lui stesso, salvo poi tentare di correggere le sue parole, ad annunciare il ritiro dalla politica in caso di sconfitta.
E ora, alle indiscrezioni della scorsa settimana, se ne aggiungono altre raccolte da affaritaliani.it, secondo il quale ci sarebbe già anche la nuova data del referendum: domenica 4 dicembre. Uno slittamento di mesi, dunque, e non di un paio di settimane così come si ventilava. Per il momento manca la conferma ufficiale, ma l'indiscrezione sarebbe stata confermata da alcune fonti a Palazzo Chigi.L'obiettivo di Renzi sarebbe quello di andare al voto dopo l'approvazione della legge di Bilancio: in caso di vittoria del "no" e di crisi di governo prima dell'approvazione della legge, l'Italia rischierebbe l'esercizio provvisorio.
A sollecitare lo slittamento del referendum sarebbe stato Sergio Mattarella. Una sponda, quella del Colle, assolutamente gradita a Renzi, che così avrebbe più tempo per sfruttare alcuni provvedimenti nel corso della campagna elettorale. Tra questi la possibile riforma delle pensioni e un intervento sulla pressione fiscale, diminuita dal primo gennaio su famiglie e imprese.


fonte: http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11923383/referendum-costituzionale-nuova-data-4-dicembre-colle-sergio-mattarella-matteo-renzi.html

8 commenti:

Maurizio Dossi ha detto...

Certo, certo, Matteo (non era l'Esattore delle Imposte nel Vangelo? ) Fortuna di molti italiani è il popolo degli AUTOCARAVAN, ora utilizzati come casa dopo che Equitalia la casa vera, quella che ci hanno messo una vita a comperare, è divenuta proprietà di mafiosi senza scrupoli.

Maurizio Dossi ha detto...

Una domanda per tutti: Voi ricordate il mese e l'anno nel quale siamo andati a votare per l'ultima volta per le Politiche? Io ... NO ! Era stato eletto Berlusconi. Il Popolo Sovrano così aveva eletto. Allora, hanno tentato di detronizzarlo con i "balletti rosa" = NULLA di fatto. Ci hanno ritentato con la presunta figlia di Mubarack... = NULLA di fatto. E' stato riempito di merda che le ville in Costa Azzurra sembravano da parte degli avversari delle cloache. Ma = NON ci sono riusciti. COME CACCIARLO VIA? IDEA. Chiamiamo un tecnico il Prof. Monti, uno che non si interessa di politica (ma che è affiliato alla massoneria, Referente per l'Italia del Bilderberg e della Trilaterale di Rockfeller . Uomo di Rockfeller, padrone indiscusso del nuovo progetto N.W.O. Ha ottenuto una valanga di soldi da un altro italiano con le mani dentro... il Presidente della Banca Europea. CHE BELLO.. arrivano i soldi per riattivare la economia... NO! Nemmeno 10 centesimi di euro. Tutti euro destinati a ricomprare i bonds che erano in mano della Germania e della Francia. Nemmeno un euro per una sola tegola da riparare in una casa italiana. Ovviamente Monti, NON ELETTO, ha avuto nello spazio di un pomeriggio con una faccia tosta incredibile il titolo di Senatore a vita. Bene. E da li, con Napolitano che muoveva i burattini, Presidente del Consiglio. Non eletto nemmeno dal Popolo Italiano. Berlusconi a far buon viso a cattivo gioco, ma il Presidente Berlusconi ha avuto il CORAGGIO di far cadere il Governo un attimo prima che il Pullman Italia cadesse nell'abisso dei debiti insoluti. E gliela hanno fatta pagare cara. Poi, dopo varie facezie, arriva e mò.. il Sindaco di Firenze, che NON ELETTO, ma solamente Capo del Partito della contraria mette su uno sferragliante treno direttissimo che ha fatto piazza pulita anche dei luoghi di decenza del Parlamento Italiano. E ora? Mattarella rimanda il Referendum? E.. scusate.. NOI QUANDO CAZZO VOTEREMO LE POLITICHE?

spqr spqr ha detto...

O siete scemi, o mangiate i sassi. Le elezioni in italia non ci saranno piú, se non quando la casta sarà sicura di continuare a stare sulle poltrone.
Piano piano ci arriverete. Speriamo

spqr spqr ha detto...

O siete scemi, o mangiate i sassi. Le elezioni in italia non ci saranno piú, se non quando la casta sarà sicura di continuare a stare sulle poltrone.
Piano piano ci arriverete. Speriamo

Unknown ha detto...

beddittu, abbiamo votato nel marzo del 2013, te lo sei dimemnticato? ed ha vinto, di poco, il povero Bersani. Come fai ad essere così attento a Berlusconi e così distratto con gli altri? In secondo luogo, la costiytuzione italiana non pèrevede ancora l'elezione diretta del premier e del governo. Siamo in una repubblica parlamentare ed i governi li fa il parlamento che li vota. Poi si può e si deve essere indignati per tante cose, ma non per quelle cose che hai elencato. Vai a studiare.

luigi benedetto ha detto...

pensi ancora di votare? oppure pensi davvero che il PD alle scorse europee abbia davvero preso il 42 % ? e comunque se votare servisse a cambiare o decidere davvero qualcosa di sicuro non c'è lo farebbero fare

Maurizio Dossi ha detto...

Tanto per il BonTon, che qui vedo incerto, domanda: ci si da del tu..?? ... del Lei... o del memorabile Voi..? beddittu siculo lemma mi parve, ad occhio non tanto esercitato, FORSE significante Bellezza mia..? Non saprei poichè le mie radici dialettali entrano, con radici profonde come quercie, in idiomi germanici, sloveni e persino croati, inglesi, ungheresi. <<luigi benedetto. Io votare non potei secondo i tardivi consigli del Cittadino Unknown, ora ricordai il fatto poichè fuori d'Italia mi trovai! Anche nel Burundi mi pare valga il voto per posta, da noi no. Certo che voterò. Non è ammissibile il dire per quale persona. Ma sono certo che voterò.
E accennare a quale area politica nemmeno.

Maurizio Dossi ha detto...

spqr spqr... origine incerta? non sono fatti miei. La ipotesi che qualcuno o tutti noi possa essere per ben due risposte "scemo" quindi non in grado di elaborare un pensiero che non sia sconnesso, mi permette di non rispondere, per il ferale dubbio di poter essere composto da materiali incoerenti. Se fossi berlusconiano non vorrei, tramite grammatiche troppo sintetiche o persino NewAge, gelritrovarmi troppo vicino all'area politica di Nigel Farage. Potrei pentirmene. Ma... solo in seguito,