Come i potenti hanno utilizzato il lavoro salariato per toglierci l'umanità

Come i potenti hanno utilizzato il lavoro salariato per toglierci l'umanità


Il cambiamento ci è stato imposto negli anni con il contagocce, per questo abbiamo preso coscienza solo ora del piano malefico a cui siamo stati sottoposti e a cui stanno per essere sottoposti i nuovi schiavi, ovvero i giovani, che nulla sanno delle lotte eroiche dei loro nonni in quanto a diritti, che nulla sanno del tempo in cui ci si aiutava e le case si costruivano assieme, tra amici, famigliari e conoscenti, di quando il cibo si preparava in casa, senza conservanti perché sempre fresco e disponibile.


Quello era il tempo in cui i nonni potevano ancora godersi la vecchiaia senza essere sbattuti in una casa di riposo lontani dalla propria casa e dai propri ricordi, e quei nonni costruivano sedie, tagliavano la legna per l'inverno, accudivano i bambini di tutto il vicinato, cucivano gli abiti rotti, si raccontavano storie seduti all'ombra del proprio cortile, e tutto questo accadeva fino ad una decina di anni fa.


Ora invece i paesi sono sempre più desolati, mancano i vecchi e mancano pure i bambini che un tempo giocavano a pallone nelle piazze e a cui nessuno faceva loro denuncia quando il pallone colpiva la loro auto...

Ma i tempi sono cambiati, o meglio, abbiamo permesso che cambiassero, ora non si gioca più per strada, altrimenti il vicino frustato grida, arriva il vigile a farti la multa o la mamma ti sgrida che "ti sporchi" e contagi l'ebola o l'AIDS perché non avevi dietro l'amuchina per lavarti le mani.


E come sono spariti gli anziani e i bambini dalle nostre città e dai nostri paesi, così sono spariti ilavori autonomi.
I bar lavorano poco, i negozietti lavorano poco, gli artigiani sono quasi scomparsi e i contadini locali guadagnano così poco da permettersi a malapena di sopravvivere.

La classe sfruttatrice al contrario vive bene, sanno che la gente è disperata e che quindi è più facile proporre loro lavori di merda, monotoni, alienanti...

Hanno realizzato il loro piano come dicevo prima con il contagocce, con infinita pazienza, e lo hanno fatto dapprima facendo in modo che nessuno si costruisse più le case (ora le leggi prevedono geometri, architetti, operai specializzati..), ieri bastava la buona volontà, dei buoni amici e un po d'ingegno, la casa dei miei nonni per esempio è stata interamente costruita a mano, ha più di 60 anni ed è ancora in piedi. Hanno poi fatto in modo di farci correre sempre di più, rendendoci di conseguenza dipendenti dal cibo spazzatura, surgelato, veloce, ricco di conservanti, stabilizzanti e altre diavolerie chimiche, questo a discapito ovviamente della nostra salute, e così abbiamo smesso di imparare a farci da mangiare, se non quei soliti piatti al volo.




Dopo di che hanno pensato bene mettere fine al lavoro autonomo, introducendo norme, corsi specializzati, obblighi, permessi e tasse altissime, il tutto con il chiaro scopo di scoraggiare la scelta di un lavoro in proprio, preferendo un posto "sicuro" in fabbrica o in ufficio, con gli orari che hanno deciso loro.

Ed ha funzionato, perché oggi più del 90% della popolazione è agli ordini di qualcun altro, ma non finisce qui, perché se fino ad ora, da bravi disperati che vogliono restare a galla in questa società spietata abbiamo consesso loro prima un dito e poi tutta la mano, ora essi vogliono tutto il nostro braccio, e noi senza quasi accorgercene glielo stiamo volentieri cedendo, e questo si chiama alzamento dell'età pensionabile, ovvero con molta probabilità si muore mentre stiamo ancora lavorando.



Quindi preparatevi non solo ad un futuro incerto, vissuto tra infiniti mutui e lavoro coatto, ma anche alla totale assenza di umanità che il dogma del lavoro porterà con se, perché è solo grazie al lavoro se oggi le piazze sono vuote e prive di vita, se i vecchi diventano merce da smaltire, se i giovani a 15 anni si drogano perché viene negato loro il diritto di giocare in pace e se gli adulti diventano ben presto dei frustati infelici che passano la loro vita pensando a come vestirsi, a quale macchina acquistare e ha dove fuggire in vacanza una volta l'anno...

Lavoro che tra l'altro altro scopo non ha se non il tenerci occupati, facendo in modo chenon-pensiamo, mantenendoci allo stato di larve prive di volontà propria, incantate da quella dannata Tv e dai suoi pagliacci intrattenitori e pronti a cedere anche la nostra anima in cambio di uno sputo di sicurezza in più.

Credere che abbassare la testa e accettare tutte le loro condizioni vi assicurerà il vostro futuro è solo una sinistra illusione, perché a cosa serve avere la certezza di invecchiare quando il senso della vita stessa viene meno? A quale scopo?

Daniele Reale
 

Nessun commento: