Referendum, Benigni tifa per le banche: "Indispensabile che vinca il sì"

Attraverso un massiccio bombardamento mediatico gli italiani vengono telecomandati dalla televisione italiana. E va di scena la farsa mediatica e chi meglio di un attore puo' fare questo?
Perchè Benigni ci tiene cosi' tanto a che passi la riforma voluta dalla JP Morgan? Quali sono i suoi interessi? O meglio fa gli interessi di chi? Dei banchieri?
"E' indispensabile che vinca il sì" al referendum. Lo ha detto Roberto Benigni nell'intervista a 'le Iene' andata in onda ieri sera e di cui appare oggi sul sito Mediaset la versione integrale. "Ma ti immagini il giorno dopo che vince il no? Il morale? Peggio della Brexit", prosegue il premio Oscar.

"Già i costituenti hanno detto di riformare la Costituzione. Lo hanno auspicato loro stessi, la seconda parte. Poi c'è la maniera di migliorarla, ma se non si parte non accadrà mai più", ha aggiunto Benigni spiegando ancora che nella riforma "certamente alcune cose sono da rivedere, però è una cosa per senso di responsabilità. Possiamo stare sereni se vince il sì, bisogna pensare al bene degli italiani".

1 commento:

NIRVI ha detto...

Beh per far ridere fa ridere..