L'informazione oggettiva e falsa in italia.

In Italia non esiste l'informazione oggettiva, esiste l'informazione "cristianizzata" per plagio o falsificazione.
Il filosofo Popper direbbe che se l'informazione è falsificabile allora è "vera", come qualsiasi teoria che sia l'insieme di poche parole connesse tra loro.


Paradossale che tutti i politici italiani ed i giornali possano mentire e falsificare Le Leggi della Democrazia ed il sistema politico di conseguenza. il cui risultato è la corruzione e l'ingovernabilità razionale, ma solo irrazionale e personalistica.
Tutti i problemi diventano solo di carattere personale, come la Raggi e/o Renzi, paradossalmente si nega sempre a tutti i cittadini l'esigenza di fare una Costituzione democratica nei principi di 1) Divisione proporzionale dei poteri e secondo delle Leggi eguali ed al di sopra di tutti.


Banale dirlo come fare 2 + 2, ma il risultato in Italia è sempre tre e non 4, perchèuna parte del guadagno sparisce nelle tasche dello Stato del Vaticano, una sanguisuga per il paese.
Come il Papa che rinuncia ad usare sempre un appartamento grande per usare anche quello piccolo, il personale e la figura pubblica, due identità.....
Cosi le due identità della cultura italiana, corrotta e falsa nel sistema fiscale, nel sistema politico e nella amministrazione pubblica nel ruolo dello Stato Italiano.


I giornali tacciono ed approvano in silenzio il falso bicameralismo, fuorilegge in Europa, ma nessuno dei politici italiani ne parla, grazie ai privilegi economici iniqui di cui godono per inettitudine.


La Repubblica, la Stampa, il Corriere della Sera, e via dicendo dall'Unità al Messaggero, falsificano i Principi della Democrazia, senza una finalità razionale, perchè costituisce solo un danno il malfunzionamento del paese, con più di 70 elezioni e referendum, in 70 anni e l'ingovernabilità ha causato danni assai gravi, come le discariche abusive, le inettitudini nel definire un piano di cultura e costruzioni antisismiche come fatto strutturale dell'Italia.


La chiusura culturale e la censura avvengono oggi per mezzo di una selezione pregiudiziale delle informazioni, per cui chi decide giudica cosa sia necessario per plagiare gli Italiani senza incorrere nel reato di plagio che DC e PCI e PSI hanno cancellato nel 1982, mentre in Europa esiste ed è in vigore.


Che dire dell'incoscienza futile dei politici che agiscono contro il proprio paese.


Così l'oggettività viene negata, come fa il Modello Standard della scienza elaborato da fedeli religiosi più che scienziati e le prove esistono, ma vengono nascoste e celate.



Ora che il pianeta sta impoverendo per una crescita sproporzionata della popolazione troppo veloce, gli strumenti tecnici sono inadeguati e vivere nella menzogna è costume del cristianesimo, vedi la convivenza consapevole con Giuda, come se sia necessario tradire l'Italia e gli italiani, se stessi e tutti.
In Europa i nostri paesi amici storici lo sanno, ma il veto nazionalistico rimane baluardo di arretratezza per tutti, per l'Italia in articolare, che parla solo dell'Europa in modo negativo nei canali ufficiali come RAI, Mediaset. 

La farsa delle falsità appare come una recita con le protesi plastiche all'esaurimento, così è la falsa politica italiana, plagiata e controllata dal Vaticano.

Nessun commento:

loading...