Arrivi in ritardo a Scuola? Nessuna nota ma zappi la terra un’ora

Il dirigente dell’Istituto superiore “Ciusa” di Nuoro, Francesco Cucca, avrebbe inventato la sanzione perfetta per gli studenti che arrivano in ritardo.

Sia che si tratti di ritardi, sia di azioni che meritano una punizione, la soluzione sarebbe lavorare la terra.


Come riporta La Repubblica, il terreno in questione sarebbe un ettaro di incolto che circonda la scuola. Il progetto si chiama “Un milione di alberi” e si inserisce all’interno di un obiettivo didattico ed educativo più ampio che è quello di rendere l’istituto “bello”, ma anche utile a dare una lezione un po’ all’antica ai ragazzi.

Bene, spiega la ds, se non senti la sveglia al mattino, zappi la terra per un’ora. Perdi l’autobus? Pianti alberi per un’ora.


fonte: oggiscuola.com

Nessun commento: