Glifosato. Pesticida che provoca il Cancro. Un lobbista Monsanto: ”NON FA MALE” ma rifiuta di berlo.

Patrick Moore, un lobbista della Monsanto, in un’intervista a Canal + sostiene che il glifosato, un ingrediente utilizzato negli erbicidi come il Roundup
(marchio che produce la società) non è dietro l’aumento dei tassi di cancro. Recentemente, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha annunciato che il glifosato è stato classificato come elemento altamente cancerogeno per l’uomo. La dichiarazione si basa su analisi condotte in diversi paesi. Ma evidentemente qualcuno non la pensa così…



Patrick Moore ne è talmente “convinto” che non faccia male, a tal punto da fare il fa il gradasso davanti al giornalista affermando che SE NE PUO’ BERE ANCHE UN BICCHIERE INTERO SENZA CHE QUESTO PROVOCHI DANNI…

Ma a queste parole, il giornalista non ci vede più e subito coglie la palla al balzo e lo invita a bere un bicchiere intero di Glifosato.

Ma la reazione del lobbista Monsanto è spiazzata ed assurda!

GUARDA IL VIDEO.

E’ questo quello che vogliono farci credere?

Vogliono avvelenarci senza farci capire nulla? Non possono rifilarci sempre false storielle e raccontarci che tutto e sano, genuino e senza conseguenze per il corpo…BASTA PRENDERCI IN GIRO!


Il lobbista, in seguito alle insistenze dell’intervistatore allora risponde: “Sarei felice, so che non mi farebbe male, ma no non lo faccio. Non sono stupido”.



“Allora, è pericoloso?”- continua ad incalzare l’intervistatore.

Ma Moore sostiene che il Roundup è così sicuro che “la gente cerca di suicidarsi con quel composto” bevendolo ripetutamente ma “fallisce regolarmente.”

“Ci dica la verità, è pericoloso”- insiste l’intervistatore.

“Non è pericoloso per l’uomo. No, non lo è.” Insiste Moore

“Allora, è pronto a berne un bicchiere qui?” -continua l’intervistatore.

“No, io non sono un idiota. Non lo farò”



A quel punto, Moore dichiara che “l’intervista è finita.”

“Questo è un ottimo modo per risolvere le cose,” – scherza il giornalista dall’altro lato della scrivania.

“Str..”- borbotta Moore mentre si alza in piedi per abbandonare l’ intervista, ormai diventata troppo scomoda per poter rispondere alle domande!!!


La cosa più sconvolgente in tutta questa storia, oltre al modo in cui ci mentono spudoratamente… è che prima di diventare un lobbista delle multinazionali, Moore nonché biologo di carriera, è stato ambientalista per Greenpeace. Si, avete letto bene: AMBIENTALISTA DELLA GREENPEACE.

http://www.complottisti.com/glifosato-pesticida-provoca-cancro-un-lobbista-monsanto-non-male-rifiuta-berlo/

Nessun commento: