INDIA: Governo toglie denaro contante, folla inferocita ASSALTA LE BANCHE!!!

India, banchieri picchiati dai cittadini indignati: manca il denaro contante La decisione del Governo indiano ha paralizzato il Paese, lunghe file davanti agli sportelli Bancomat.

La lotta alla corruzione e al terrorismo mediante la demonetizzazione non sta dando buoni frutti in India. Il Governo avrebbe perlomeno dovuto immaginare che togliere all'improvviso gran parte del denaro contante agli indiani avrebbe creato seri problemi. Negli ultimi giorni, nella nazione, si sono formate lunghissime file davanti agli sportelli bancomat delle banche.

In India è quasi impossibile trovare cash. Il Governo indiano ha deciso, di punto in bianco,di eliminare l'86% del denaro contante presente nel Paese(rappresentato da banconote di taglio medio) per favorire l'utilizzo della moneta elettronica. In India, adesso, è arduo trovare cash. Per racimolare qualche banconota bisogna attendere tante ore davanti agli sportelli bancomat dei maggiori istituti bancari della nazione. E' vicino il giorno di paga per oltre un miliardo di persone e, quindi, la situazione potrebbe aggravarsi.

Bisogna ricordare che in India il 78% dei pagamenti viene effettuato in contanti. Non è stata un'esperienza felice, dunque, per moltissime famiglie, imprenditori e commercianti il ritiro di gran parte del denaro contante in circolazione.

Gli indiani sono quindi in ginocchio, ma non se la passano bene neanche i banchieri. Molti di questi, infatti, sono stati aggrediti e malmenati dalla folla inferocita. Sembra che alcuni dipendenti delle banche indiane siano stati obbligati dalla gente a restare nelle filiali.

Le banche indiane non hanno denaro contante per tutti.
C'è poco cash in circolazione in India e quello disponibile viene 'polverizzato' nel giro di pochissimo tempo. In una filiale della Bank of India, uno dei maggiori istituti di credito del Paese, il denaro contante a disposizione (600.000 rupie circa) è finito nell'arco di un'ora. Un dirigente della banca ha spiegato che, generalmente, nella cassa della banca c'erano oltre un milione di rupie, ogni giorno.

Il segretario generale dell'associazione dei dipendenti delle banche indiane, C H Venkatachalam ha dichiarato che in India non ci sono banche dotate di denaro contante per tutti, quindi l'ira della gente si orienta verso i banchieri, che vengono picchiati e chiusi nelle filiali dall'esterno.


Fonte: http://it.blastingnews.com/cronaca/2016/12/india-banchieri-picchiati-dai-cittadini-indignati-manca-il-denaro-contante-001300035.html?sbdht=_pM1QUzk3wsd3ev7Rc_XxkLWj0Ga9Qq9Wsy4usHKNj_o-Ma-KxzUMUw2_

Nessun commento: