VACCINI: ASL E SCUOLE NEL CAOS, LE LINEE GUIDA CODACONS

La legge Lorenzin ha provocato una confusione davvero senza precedenti, gettando nel caos le amministrazioni pubbliche e creando disagi e difficoltà a famiglie, insegnanti e alla stessa istruzione pubblica. In questo vero e proprio marasma ogni Regione sta cercando, in ordine sparso, di fare quello che può per adeguarsi a un provvedimento intempestivo e pasticciato, elaborato (evidentemente) senza tenere nella minima considerazione l’applicabilità concreta delle misure che contiene.

Proprio per compensare gli aspetti mancanti nel provvedimento, e rispondendo a una precisa richiesta delle famiglie, il Codacons mette gratuitamente a disposizione dei cittadini interessati un modello di istanza da presentare alla ASL e al pediatra di famiglia in caso di convocazione per la vaccinazione: con quest’atto si chiede di procedere ad adeguate indagini pre-vaccinali e di somministrare i vaccini in composizione monovalente.

Nessuno può essere vaccinato se prima non vengono compiuti gli esami medici necessari per escludere pericoli per la salute del bambino: è questo il principio che ha ispirato la redazione di questo modulo da parte dell’Associazione.

L’istanza è disponibile sul sito Codacons (all’indirizzo http://codacons.it/vaccini-listanza-ricevuto-linvito-al-centro-vaccinale/ OPPURE alla fine di questo comunicato) e fa seguito – in perfetta linea di continuità – al modulo di richiesta di indagini pre-vaccinali già messo a disposizione della cittadinanza nelle settimane scorse.

Già oltre 3500 famiglie hanno scaricato l’istanza.

***************************************************************************************


Che fare, in caso di convocazione del bambino al centro vaccini ma in assenza delle indagini pre-vaccinali richieste? È, questa, una delle principali preoccupazioni dei genitori: dopo che l’Associazione ha messo a disposizione di tutti gli interessati il modulo da inviare alle singole ASL e all’Agenzia Italiana del farmaco, così da prevedere ogni indagine pre-vaccinale e tutelare in ogni modo possibile i piccoli sottoposti alle vaccinazioni obbligatorie per legge, può comunque arrivare la convocazione del centro vaccinale (anche in mancanza degli esami citati).

Proprio per questo motivo, l’Associazione ha scelto di completare il lavoro avviato in precedenza e di mettere a disposizione di tutti i cittadini interessati un modello di istanza da presentare alla Asl e al pediatra in caso di convocazione per la vaccinazione.

Il principio portato avanti dal Codacons, infatti, è molto chiaro: nessuno può essere vaccinato se non si sono prima compiuti gli esami medici necessari per escludere pericoli alla salute del bambino. In assenza degli esiti di tali indagini, quindi, diventa necessario fissare altra data presso il centro vaccinale al fine di poter adeguatamente sottoscrivere il modulo del consenso informato.

L’istanza è scaricabile gratuitamente cliccando qui : per farlo è necessario compilare il form (http://www.termilcons.net/index.php?pagina=page_publicForm&idForm=566&css=1&access=ok ) con i propri dati, che saranno utilizzati solo per i fini statutari del Codacons finalizzati alla libertà di vaccinazione.

Nessun commento:

Post più popolari