Negli USA accuse contro Obama e Soros: registi del colpo di stato in Ucraina

In diverse città degli Stati Uniti si sono svolte manifestazioni organizzate dall'Istituto internazionale Schiller, durante le quali sono stati distribuiti volantini
ai cittadini per far conoscere la "situazione reale in Ucraina." Lo riferisce il sito del movimento LaRouche, associato con l'Istituto.



Queste manifestazioni si sono svolte in occasione del 3° anniversario dei fatti di Maidan. Secondo gli attivisti, il colpo di stato in Ucraina è stato orchestrato dal finanziatore miliardario George Soros e dai rappresentanti dell'amministrazione Obama.

Inoltre gli attivisti credono che le dimostrazioni e proteste contro il presidente Donald Trump possano portare ad una nuova "rivoluzione colorata", questa volta negli Stati Uniti.

La manifestazione è stata chiamata la "giornata della verità".

"Il movimento LaRouche organizza a Manhattan la giornata della verità e invita gli americani a non giustificare la rivoluzione colorata di Soros e Obama in Ucraina nel 2013".


​Nei volantini distribuiti c'è scritto: "Le stesse persone che vi hanno mentito sull'Ucraina, mentono su Trump? Per la stessa ragione?" — si legge sul sito del movimento.

Il suo leader, l'attivista politico e filosofo Lyndon LaRouche, ha dichiarato che a seguito del colpo di stato di 3 anni fa a Kiev hanno preso il potere i "nazisti" sostenuti da Obama e Soros. LINK

Nessun commento: