Robert kennedy jr: “green pass colpo di stato globale”

 

23/11/2021 - “E’ uno strumento che usano per toglierci i diritti”

Il Green pass è colpo di Stato, uno strumento che usano per toglierci i diritti, non è una dittatura sanitaria ma uno strumento di controllo della vostra vita, dei vostri movimenti, del vostro conto in banca, è uno strumento di sorveglianza”. Robert Kennedy jr, terzogenito di Bob Kennedy e nipote di John Fitzgerald Kennedy, si è espresso così durante la manifestazione organizzata con la sua associazione Children’s Health Defense all’Arco della Pace, a Milano….

CONTINUA https://www.adnkronos.com/robert-kennedy-jr-a-milano-green-pass-colpo-di-stato-globale_5AHMqqoE5EOFZVNfuWXbK7

CONTROLLO FINANZIARIO”, PARLA KENNEDY JR. A COSA SERVE DAVVERO IL GREEN PASS?

Figlio di Bobby e nipote dell’ex Presidente degli Stati Uniti d’AmericaRobert Jr. Kennedy si è recato a Milano per discutere della crisi delle democrazie occidentali. A fine agosto del 2020, Kennedy aveva tenuto un discorso presso una grande manifestazione che si è tenuta a Berlino. L’avvocato ambientalista aveva messo in guardia dal controllo di massa esercitato dalle democrazie occidentali, attraverso i nuovi strumenti tecnlogici. Alla conferenza di sabato 13 novembre 2021 hanno presenziato anche Catherine Austin Fitts e Senta Depuydt, rappresentati dell’associazione Children Self Defence, di cui Kennedy Jr. è fondatore. Austin Fitts è stata assistente della segreteria per lo sviluppo urbano e abitativo dei governi Clinton e Bush.

Il “Grande Reset”: tutto pianificato da tempo?

Nel corso della conferenza stampa, Robert F. Kennedy Jr. è tornato a parlare delle grandi tematiche che influenzano direttamente la nostra vita quotidiana. Ricordando un incontro che si è tenuto nel 2019 a Jackson nello Stato americano Wyoming, Kennedy ha parlato di un Grande Reset”, legato in particolare al mondo finanziario. All’incontro sarebbero stati presenti diversi ex funzionari di banche centrali, e grandi gruppi economici come Black Rock. Il piano sarebbe stato quello di creare un nuovo ordine che si basasse sul controllo finanziario di massa a livello globale. A riguardo, lo stesso Green Pass sarebbe una misura non solo di controllo sociale, ma anche economico-finanziario. Infatti, la certificazione digitale non fa capo al Ministero della Salute, bensì a quello delle finanze, ribadisce Kennedy Jr.

Per quanto concerne il vaccino, Kennedy Jr. ha messo in dubbio il procedimento di sperimentazione del preparato. Secondo i dati stessi di Pfizer, dice Kennedy, il vaccino avrebbe indicato da subito alti tassi di mortalità ed effetti avversi. Gli studi interni non sarebbero stati resi noti, in modo da evitare un blocco dell’approvazione del siero. “È assurdo che ti dicano che devi far un vaccino per ottenere un passaporto sanitario che, secondo i dati stessi della Pfizer, aumenta le possibilità di morire”, ha dichiarato l’avvocato ambientalista.

La propaganda governativa

In aggiunta, la disinformazione sul vaccino non riguarderebbe ciò che è realmente vero o falso. Si tratta semplicemente di un metodo che consente di bollare come fake news le tesi che si oppongono a quelle della propaganda governativa. Kennedy Jr. ha fortemente criticato la gestione sanitaria del proprio Paese, affermando che quest’ultimo non possa più essere considerato una democrazia. Non si può più criticare il governo. Non si può pregare, per un anno le chiese sono state chiuse – ha sottolineato Kennedy Jr. – I negozi di alcolici sono però stati aperti. I liquori non sono protetti dalla Costituzione, le chiese invece sì”.

La “distruzione totale dei diritti costituzionali”

Secondo Kennedy Jr., ogni diritto fondamentale della Costituzione non sarebbe più garantino, a parte il secondo, quello che prevede il possesso di armi. Inoltre, alle aziende farmaceutiche sarebbe stata data carta bianca per agire senza dover rendere conto del proprio operato. E questo a costo anche della salute delle persone. “Non si capisce perché si debba vaccinare i bambini, che hanno un rischio pari a zero di contrarre una forma grave della Covid-19”, ha detto il fondatore della Children Health Association. Ad oggi, Kennedy Jr. ha definito il contesto come la distruzione totale dei diritti costituzionali”. Tuttavia, non si tratta di una situazione nata dal nulla. I preparativi sarebbero stati organizzati già negli anni precedenti. Come disse Kennedy stesso alla manifestazione di Berlino: “I governi amano le pandemie come amano le guerre, perché consente loro di sfruttare la paura delle persone per esercitare un controllo totale sulle loro attività”.

https://www.nogeoingegneria.com/news/robert-kennedy-jr-a-milano-green-pass-colpo-di-stato-globale/


Nessun commento:

Post più popolari